Noah, 5 anni. “Sono delle bolle che volano nel cielo”.
Giacomo, 7 anni. “E’ un mostro”.
Eva, 4 anni. “E’ una cosa che fa male ai piccoli”.
Matteo , 11 anni. "E’ un virus”.
Davide , 7 anni. “Me lo immagino cattivo, rotondo e con dei rettangoli”.
Carmelo, 11 anni. “E’ una molecola”.
Leonardo, 4 anni. “E’ una palla grande che va in giro”.
Kenrick, 5 anni. “Per me il coronavirus è una palla enorme tutta verde ed è felice di contagiare le persone”.
Sofia, 5 anni. “E’ una malattia cattiva”.
Lara, 5 anni. “E’una pallina con la corona che manda tanto virus”.
Michele, 5 anni. “E’ un virus che prima o poi se ne va”.
Lorenzo, 4 anni. “E’ un brutto mostricciatolo piccolo piccolo che si vede solo al telescopio e quando salta lascia altri mostriciattoli”.
Aurora, 7 anni. "Non dobbiamo avere paura perchè è una missione, dobbiamo sconfiggerlo".
Translate >
error: